Le novità del 2018

30 giugno 2017

FREERIDE nella FARINA di HOKKAIDO

Andare a sciare ad Hokkaido nella neve più bella del mondo, immergersi in una cultura e natura completamente diversa dalla nostra queste sono le esperienze che vi voglio far fare.
1 maggio 2017
freeride canada ski 2018

FREERIDE CANADA SKI 2018

Gli inizi di marzo sono il periodo migliore per avere un clima ragionevole, neve fantastica e giornate con piu’ ore di soleper fare FREERIDE CANADA SKI 2018 […]
30 aprile 2017

SCI ALPINISMO in NORVEGIA a FEBBRAIO 2018

DAL 22 FEBBRAIO 2018 AL 01 MARZO 2018 7 giorni di sci alpinismo in Norvegia sulla farina norvegese. In collaborazione con altre guida alpina una settimana di sci alpinismo a Lyngen Alps (Norvegia) a partire da 1730 euro.

11 luglio 2017
monviso

MONVISO 3841 m. s.l.m. per la CRESTA EST

Il Monviso – detto anche Re di Pietra – è la montagna più alta delle Alpi Cozie. La montagna è ben visibile dalla pianura padana occidentale per via della sua forma piramidale e la sua altezza di oltre 500 metri superiore ai picchi circostanti.
6 giugno 2017
aiguille d'entreves

AIGUILLE D’ENTREVES per la cresta

L'Aiguille d'Entrèves (3.604 m.s.l.m.) Una bellissima scalata su cresta in alpinismo classico nel cuore del massiccio del Monte bianco dove si può ammirare in tutta la sua maestosità tutte le punte 4000 del massiccio.
29 maggio 2017
gran paradiso

GRAN PARADISO 4061 m.s.l.m.

Il Gran Paradiso è una montagna delle Alpi Graie e la principale del massiccio omonimo. La vetta è totalmente in Valle d'Aosta ed è compresa tra i comuni di Valsavaranche e di Cogne. La sezione meridionale del suo massiccio si estende sino in Piemonte fino a raggiungere il Colle del Nivolet.

Su roccia, granito, calcare, dolomia

19 maggio 2017
arrampicare in dolomiti

ARRAMPICARE IN DOLOMITI

Arrampicare in Dolomiti: sono aperte le iscrizioni per realizzare i vostri sogni per chi, come te, ha voglia di avventure in questi magnifici paesaggi. meravigliose vie ferrate ed escursioni sulle montagne dove i nostri nonni hanno combattuto la prima guerra mondiale.
18 maggio 2017
campanile di val montanaia

CAMPANILE di VAL MONTANAIA: si realizzano sogni, scalare il campanile

Il Campanile di Val Montanaia (2173 m) è una cima delle Dolomiti friulane. Appartiene al gruppo degli Spalti di Toro e si trova nell’omonima valle, nel comprensorio dell’alta Val Cimoliana, nel comune di Cimolais (provincia di pordenone).
12 maggio 2017
valle orco

ARRAMPICARE in VALLE ORCO

Si arrampica su un strepitoso Gneiss, lo stile è in fessura e placca la maggior parte delle vie sono in stile trad (da auotoprotergersi con protezioni volanti come i nutse i friends) dove ci sono le fessure, sulle placche ci possono essere delle pretezioni fisse.

Mauro Piccione: aspirante guida alpina

In montagna, bisogna entrare in punta di piedi, bussando e chiedendo permesso.
Da essa non si esce né vinti né vincitori. Forse se ne esce uomini migliori.

50 anni!

50 anni! Che dire? Ci sono, sono arrivato fino a qui. Non è male, anzi! 50 anni di costruzione.
Nel tempo trascorso per diventare “adulto”… tanto dolore e sacrifici, tantissima autocritica senza mai incolpare “l’altro”.

Mi sono preso la responsabilità degli errori, tantissimi, commessi anche nei confronti di chi mi è stato accanto.
Chiedo scusa a tutte le persone che per “conoscere me stesso” sono stato costretto, mio malgrado, a calpestare.

Nel tempo trascorso per diventare “adulto”, tantissime soddisfazioni per gli obiettivi raggiunti.
Obiettivi raggiunti, senza mai chiedere l’aiuto di nessuno e sempre alla ricerca di qualcosa che potesse arricchirmi. Ho avuto la consapevolezza di avere una vita senza drammi, la fortuna di essere nato nel posto giusto nel momento giusto, guidato da genitori fantastici e attenti a educarmi per tirare fuori la mia essenza.

Obiettivi raggiunti senza nessuna raccomandazione: tutto con le mie mani, tutto con il sudore della mia fronte, con lacrime versate per le ingiustizie e le critiche gratuite.
Lacrime versate, anche, per avere commesso io stesso delle ingiustizie. guida alpina

Obiettivi raggiunti con tanta testardaggine, un po’ di egocentrismo, (per gli amici più cari moltissimo egocentrismo 🙂), un pelo di superbia, un pizzico di presunzione, una buona dose di altruismo, tanto entusiasmo e sempre fuori dagli schemi. Così  fuori dagli schemi da sentirmi, a volte, emarginato, condannando  alle ingiustizie sociali. Ho cercato di mettermi nei panni dell’altro e ho affrontato la vita con tanto  ottimismo e il giusto cinismo da permettermi di sopravvivere.

Obiettivi raggiunti  con la consapevolezza di essere ancora all’inizio di un percorso che mi porterà inevitabilmente alla fine!

Un grazie particolare a mia moglie, Lara Ianniello, che sopporta il mio caratteraccio ma malgrado tutto mi appoggia, mi stima ed ha fiducia in me.
Un grazie particolare al mio bambino, Ettore, che mi ha fatto scoprire cosa voglia dire la parola AMORE nel suo significato più assoluto e che mi regala ogni giorno il vero senso della vita.

50 anni e avere avuto il coraggio di fare il corso per diventare a guida alpina.

Un abbraccio a chi mi segue,  a chi  ha fiducia in me e a chi mi dà l’onore di condividere, come aspirante guida alpina, la passione e la bellezza di andar per monti insieme!

LE ALPI: cosa sono?

guida alpina

Per convenzione le Alpi iniziano a ovest del colle di Cadibona anche se in realtà il confine geologico è posto all’interno della superficie comunale di Genova ed è costituito dal gruppo di Voltri (dal nome del quartiere occidentale genovese presso cui è posto il confine geologico, lungo una discontinuità tettonica denominata linea Sestri-Voltaggio) e terminano a oriente nei pressi della città di Vienna, coprendo una distanza di circa 1.300 km a forma di arco tra l’Italia Settentrionale, la Francia sud-orientale, la Svizzera, il Liechtenstein, l’Astria, il sud della Germania, la Slovenia e l’Ungheria occidentale.

Tra Verona e Monaco di Baviera raggiungono la larghezza massima (circa 250 km). Tra Cuneo e la Costa Azzurra quella minima (circa 50 km). L’arco alpino italiano presenta 3 grandi archi concavi presso Cuneo, Varese e Udine e una parte convessa presso Verona. L’arco alpino settentrionale viceversa è più lineare con un unico arco presso Ginevra.

La cima più alta è costituita dal Monte Bianco che con i suoi 4.810 m è considerato anche il tetto d’Europa; seguono il Monte Rosa (4.634 m), il Dom (4.545 m), il Weisshorn (4.505 m) e il Cervino (4.478 m). Altre vette importanti sono il Grand Combin (4.314 m), il Finsteraarhorn (4.274 m), l’Aletschhorn (4.193 m), la Jungfrau (4.158  m), il Barre des Écrins (4.102 m), il Gran Paradiso (4.061 m), il Bernina (4.049 m), l’Eiger (3.970 m), il Monte Pelvoux (3.946 m), l’Ortles (3.905 m), il Monviso (3.842 m), il Großglockner (3797 m), la Aiguille de la Grande Sassière (3751 m), la Palla Bianca (3.738 m), il Monte Emilius (3.559 m), la Presanella (3558 m), l’Adamello (3.554 m s.l.m.), il Monte Leone

(3.552 m) il Rocciamelone (3.538 m), l’Adula (3 402 m) e la Marmolada (3.343 m)

Le Alpi sono abitate in tutto da circa 16 milioni di persone.